29.09.2015

La collaborazione regionale porta i suoi frutti

La capitale ticinese riconferma il proprio impegno. Foto: Città di Bellinzona

A quattro anni di distanza dalla prima certificazione con il marchio Città dell’energia, Bellinzona ha riconfermato il proprio impegno in ambito energetico. L’Associazione Città dell’energia in settembre 2015 ha inoltre certificato la prima «Area 2000 Watt in fase di sviluppo» nella Svizzera romanda.

 

Uno dei punti di forza in ambito di politica energetica della capitale ticinese è senza dubbio la forte colla-borazione con gli altri comuni del distretto e con le Aziende Municipalizzate AMB nell’ambito del progetto Regione Energia del Bellinzonese. “Il progetto porta un concetto nuovo, un impegno intercomunale forte, per obiettivi più importanti di quelli che ogni singolo Comune potrebbe raggiungere” sostiene il sindaco di Bellinzona Mario Branda. In questo contesto le attività di maggiore rilievo sono state lo sviluppo di un sistema per il controllo della qualità energetica degli edifici in fase di costruzione e l’elaborazione di un piano di risanamento dell’illuminazione interna degli stabili delle amministrazioni comunali. Dal 2014 inoltre le AMB forniscono di base alle economie domestiche, ai commerci e al piccolo artigianato elettricità 100% rinnovabile certificata con il marchio “tìacqua”. Il prodotto valorizza la produzione da centrali idroelettriche ticinesi.

Un ulteriore importante traguardo raggiunto è il raddoppio del trasporto pubblico su gomma. La nuova offerta mette ora a disposizione della popolazione una valida alternativa al traffico individuale per i tragitti casalavoro.

Guardando al futuro, sono numerose le attività che la città sta pianificando. Il programma di politica energetica per il prossimo quadriennio prevede tra gli altri progetti l’elaborazione di un piano di risanamento per gli stabili comunali in linea con gli obiettivi della Società a 2000 Watt. La città mira inoltre a realizzare ulteriori impianti per la produzione locale di elettricità da fonti rinnovabili.

35 Città Gold
Oltre a Bellinzona nel settembre 2015 sono stati ricertificati ulteriori 14 Comuni. L’Associazione ha conferito per la prima volta il certificato Città dell’energia ai Comuni di Broc FR e Payerne VD. In totale sono ora 373 i Comuni Città dell’energia in Svizzera. Dietikon ZH, Grabs SG e Rüti ZH hanno inoltre ottenuto il riconoscimento Gold e 5 Comuni sono stati confermati quale «Città dell’energia GOLD». La Svizzera conta quindi 35 Città Gold, un record. Il progetto Malley-Gare, Prilly/Renens VD è stato certificato come prima «Area 2000 Watt in fase di sviluppo» nella Svizzera romanda. Erlenmatt West a Basilea è stata confermata quale Area 2000 Watt.

L'Associazione Città dell'energia è responsabile della certificazione delle Città dell'energia e delle Aree 2000 Watt. A settembre 2015 essa conta 652 Comuni e Regioni. Città dell'energia è parte integrante di «SvizzeraEnergia per i Comuni». Questo programma dell'Ufficio federale dell'energia sostiene i Comuni e le città per promuovere una maggiore efficienza energetica e le energie rinnovabili.

 

Ufficio stampa
Michela Sormani
Comunicazione Città dell'energia
091 224 64 71 | media(at)cittadellenergia(dot)ch

Fotografia (disponible all'indirizzo media(at)cittadellenergia(dot)ch)

La capitale icinese riconferma il proprio imegno.

Foto: Città di Bellinzona

Comunicato stampa «La collaborazione regionale porta i suoi frutti » 28 settembre 2015