24.05.2017

Il SÌ alla Strategia energetica rafforza le Città dell’energia

Il SÌ alla votazione sulla Strategia energetica 2050 è stato uno dei temi principali dell’Assemblea generale dell’Associazione Città dell’energia tenutasi il 23 maggio 2017 ad Andermatt. Gli oltre 100 presenti, membri e ospiti provenienti da tutta la Svizzera, sono particolarmente soddisfatti di questa importante decisione accolta dal 58 % dei votanti. Essa rafforza il programma Città dell’energia e crea le necessarie condizioni quadro per una gestione sostenibile delle energie rinnovabili e dell’ef cienza energetica. Il Sì alla Strategia energetica 2050 va a favore dell’economia svizzera e riduce la dipendenza dall’estero.

L’approvazione della Strategia energetica riconosce gli sforzi delle Città dell’energia e di tutte le Città e Comuni che da anni si impegnano intensamente a livello di politica energetica. La Presidente dell’Associazione, Barbara Schwickert, ha però anche sottolineato che «nonostante il chiaro risultato, le complesse interazioni devono venir spiegate ancora meglio. In questo senso, i numerosi buoni esempi attuati da Città e Comuni in ambito energetico, sono da comunicare meglio. Questi progetti rappresentano la spina dorsale di Città dell’energia e possiamo esserne  eri.»

Grandi vantaggi per le Città dell’energia di lunga data

All’insegna del motto «Con continuità ed impegno» i due membri di Comitato Ruth Bänziger, municipale di Onex (GE) e Stephan Tobler, sindaco di Egnach (TG), hanno ampiamente dimostrato che il programma Città dell’energia, seppur nato molti anni fa, sa integrare bene sviluppi e s de attuali. Al ne di far con uire i conte- nuti del programma per il clima nel catalogo delle misure di Città dell’energia, viene svolto un intenso lavoro di collaborazione con l’Uf cio federale dell’energia (UFE) e con l’Uf cio federale dell’ambiente (UFAM). Inoltre vengono messi a disposizione delle Città dell’energia nuovi mezzi di supporto per poter quanti care meglio i risultati raggiunti in riferimento al risparmio di chilowattora e di franchi. Non da ultimo, anche il concetto di interconnessione tra Città e Comuni attivi in ambito energetico e climatico è stato rafforzato con un intensivo lavoro sia a livello regionale, che a livello nazionale ed internazionale.

L’Associazione Città dell’energia può dunque guardare con soddisfazione all’anno appena trascorso: nel 2016 sono state certi cate 32 nuove Città dell’energia, portando così il numero di Città dell’energia in Svizzera a superare le 400 unità. Anche il recente Label «Area 2000 Watt» presenta risultati positivi con la certi cazione di 6 nuove Aree.

Città dell’energia GOLD Erstfeld – uno dei Comuni svizzeri più esemplari

Durante l’Assemblea generale è stato anche sottolineato il buon risultato delle tre Città dell’energia urane, tra le quali spicca il Comune di Ersfteld, certi cato Città dell’energia GOLD. Questo marchio viene conferito unicamente alle Città dell’energia che riescono ad adempiere ad almeno il 75 % dei criteri stabiliti dal catalogo. L’azienda elettrica comunale di Erstfeld produce elettricità ecologica certi cata 100 % «naturmade star!». Da anni inoltre, Erstfeld promuove in modo mirato l’energia solare sia per la produzione di elettricità che di acqua calda. Degno di nota pure il programma d’incentivazione di Erstfeld che, in combinazione con il programma di incentivazione cantonale, fa parte dei migliori della Svizzera. Anche Andermatt, che ha ospitato l’Assemblea di quest’anno, vanta ottimi risultati nell’ambito di Città dell’energia. Andermatt occupa un ruolo di primo piano anche grazie al parco eolico Gütsch e al Tourismusresort Andermatt Swiss Alps, il quale punta molto sulle energie rinnovabili.

Contatti

Barbara Schwickert, Presidente dell’Associazione Città dell’energia, 078 739 48 85 Stephan Tobler, Vicepresidente dell’Associazione Città dell’energia, 079 620 79 47

Contatti con i media

Rafael Brand, Uf cio di comunicazione, Scriptum 079 220 33 28 | info@scriptum.ch Rapporto annuale 2016 e ulteriori informazioni: www.cittadellenergia.ch

Comitato dell’Associazione Città dell‘energia 2017–2019

Durante l’Assemblea di quest’anno si è tenuta l’elezione integrale del Comitato. Gli Statuti dell’Asso- ciazione prevedono che ogni membro rimane in carica per un periodo di due anni, la rielezione è tuttavia possibile. Tutti i membri dello scorso mandato si sono messi nuovamente a disposizione e sono stati riconfermati. La composizione del Comitato dell’Associazione Città dell’energia rimane quindi invariata: Barbara Schwickert, municipale di Bienne (Presidente); Stephan Tobler, sindaco di Egnach (Vicepresi- dente); Ruth Bänziger, municipale di Onex; Bruno Bébié, responsabile energia della Città di Zurigo; Reto Lindegger, direttore dell’Associazione dei Comuni svizzeri; Georges Ohana, responsabile energia della Città di Losanna; Urs Raschle, municipale di Zugo; Martin Tschirren, sost. direttore dell’Unione delle Città svizzere.