6. Comunicazione, cooperazione

» Per maggiori informazioni prendete contatto con il vostro consulente Città dell’energia

6.1 Strategia di comunicazione

6.1.1 Concetto per la comunicazione e la cooperazione

Il Comune elabora un concetto per pianificare le varie attività di comunicazione e cooperazione (che coprono tutti i media, incl. aggiornamenti tempestivi, definizione delle responsabilità, gruppi mirati, regolarità, ecc.).

Il Comune definisce il proprio ruolo attivo nei processi cooperativi.

6.1.2 Esemplarità, Corporate Identity

La politica energetica e climatica innovativa è parte integrante dell'identità del Comune e si evidenzia attraverso:

  • considerazione della tematica nei CD/CI del Comune (Corporate Design / Corporate Identity)
  • visibilità sulla Homepage e gli altri canali di comunicazione e informazione del Comune
  • decisioni ambientali coerenti ed affidabili (p. es. rinuncia a manifestazioni motoristiche, all'uso di stoviglie usa e getta nelle manifestazioni organizzate dal Comune, ecc.)
  • considerazione della biodiversità e dei materiali naturali ("natural design") nei progetti
  • il Comune funge da esempio per la popolazione

6.2 Cooperazione e comunicazione con le autorità

6.2.1 Istituzioni per l'edilizia residenziale di pubblica utilità

Il Comune lavora con istituzioni per l'edilizia residenziale di pubblica utilità, le cooperative edilizie, le case per anziani (esterne e private), per raggiungere elevati standard a livello di efficienza energetica, impiego di energie rinnovabili e protezione del clima, p. es. attraverso il sostegno di esperti nella fase di progettazione ed esecuzione, informazione mirata, ecc..

6.2.2 Altri Comuni e regioni

Il Comune cura la collaborazione con altri Comuni a livello regionale, nazionale e internazionale per questioni in ambito energetico, p. es.:

  • scambio di informazioni a livello regionale (confronto di indicatori, scambio di documentazione) tra gli impiegati delle amministrazioni (uffici tecnici, responsabili ambientali)
  • organizzazioni regionali di consulenti energetici e progettisti
  • sensibilizzazione di città/Comuni partner e non, a favore di Città dell'energia / European Energy Award
  • commercio di certificati CO2 (Joint Implementation)
  • finanziamento di progetti di sviluppo e progetti in città/Comuni partner all'estero (Clean Development Mechanism)

6.2.3 Autorità regionali e nazionali

Il Comune considera e promuove a livello regionale e nazionale (p. es. attraverso prese di posizione scritte su leggi, ordinanze, progetti, ecc.) la propria politica riguardante l'efficienza energetica, le energie rinnovabili, la protezione del clima.

6.2.4 Università e istituti di ricerca

Il Comune coopera con istituzioni per avviare e sostenere la ricerca e la formazione negli ambiti energia, traffico e clima.

6.3 Cooperazione e comunicazione con economia, commercio, industria

6.3.1 Programmi per l'efficienza energetica in e con economia, commerci, industria e servizi

Il Comune avvia, sostiene o partecipa a progetti cooperativi in ambito energetico, climatico o ambientale che coinvolgono l'economia locale, anche a livello regionale.

Esempi:

  • motivare alla partecipazione a programmi che godono di ampio sostegno, p. es. accordi sulle emissioni di CO2 con le imprese
  • regolari tavole rotonde con le imprese
  • esposizioni professionali sull'energia con le imprese
  • mobilità, p. es. bike to work

6.3.2 Investitori professionali e proprietari immobiliari

Il Comune motiva gli investitori e i costruttori (privati) a promuovere progetti in sintonia con la politica energetica locale, p. es. attraverso accordi volontari per gli standard edilizi più elevati, l'efficienza energetica e la consapevolezza degli utilizzatori.

6.3.3 Sviluppo economico locale e sostenibile

Le politiche energetiche e climatiche innovative rappresentano l'elemento determinante del marketing territoriale del Comune:

  • Cleantech
  • zone artigianali/industriali/commerciali rispettose dell'ambiente
  • ricerca attiva di aziende attive nel "green-business"
  • progetti turistici rispettosi dell’ambiente
  • parchi e offerte di tempo libero ecologiche
  • marketing per prodotti regionali e rispettosi dell'ambiente

6.3.4 Selvicoltura e agricoltura

Il Comune sostiene una gestione sostenibile del territorio boschivo e agricolo (incl. l'uso del loro potenziale energetico economicamente e ecologicamente sostenibile).

Il Comune cura / promuove / sostiene a tal proposito:

  • la filiera locale / regionale del cippato di legno
  • la protezione della biodiversità
  • l'eliminazione delle perdite di metano degli impianti a biogas
  • contratti con produttori locali
  • label per foreste e legname
  • formazione continua su buone pratiche e i principi dell'agricoltura estensiva

6.4 Comunicazione e cooperazione con abitanti e moltiplicatori locali

6.4.1 Gruppi di lavoro, partecipazione

Il Comune coinvolge i cittadini nel processo decisionale e forma gruppi di lavoro che avviano, accompagnano e realizzano progetti (in collaborazione con i vari responsabili delle questioni energetiche nell'amministrazione).

6.4.2 Consumatori, inquilini

Il Comune rende possibili e sostiene standard abitativi sostenibili per gli abitanti, attraverso:

  • messa a disposizione di tools per il calcolo dell'impronta CO2
  • promozione di prodotti e mercati regionali
  • avvio di progetti e tool per il risparmio energetico
  • vasta gamma di informazioni su temi legati all’energia p. es. sul consumo di elettricità o il riscaldamento
  • proposte per evitare lo stand-by
  • attività per tutto il Comune (eventi, campagne)

    6.4.3 Scuole, scuole dell'infanzia

    Il Comune collabora con le scuole e le scuole dell'infanzia, per la realizzazione di progetti e settimane dell'energia nelle scuole (con la partecipazione degli allievi, dei docenti e dei custodi/gestori), p. es. con un bonus sul modello "fifty-fifty”.

    6.4.4 Moltiplicatori (Partiti politici, ONG, istituzioni religiose, associazioni)

    Gli attori con la funzione di moltiplicatori vengono sostenuti per diventare utenti esemplari e influenzare così gli abitanti. Partiti, organizzazioni non governative e chiese vengono sensibilizzati e motivati ad agire in sintonia con la politica energetica del Comune.

    6.5 Sostegno ad attività private

    6.5.1 Centro di consulenza energia, mobilità, ecologia

    Il Comune gestisce o sostiene un ufficio di consulenza sull'energia, l'edilizia ecologica, la mobilità (a livello locale o regionale), per consigliare committenti, architetti, progettisti, ecc., sulle questioni energetiche e sulla politica energetica locale (p. es. "energy coach", programmi di aiuti finanziari, tecnologie per le energie rinnovabili, ecc.).

    6.5.2 Progetti esemplari

    Il Comune ha avviato progetti straordinari e ambiziosi per l'implementazione esemplare della politica energetica locale in progetti privati (p. es. con investitori privati, aziende, ecc.) e/o a tal proposito ha svolto un ruolo importante. I progetti sono stati sostenuti dal Comune attraverso consulenze e informazioni e sono stati fatti conoscere all'esterno.

    6.5.3 Promozione finanziaria

    Il Comune promuove progetti esemplari in campo energetico e di protezione del clima realizzati dai privati e dalle aziende situate sul proprio territorio.

    Esempi:

    • consulenze approfondite (p. es. buoni per check-up energetici)
    • uso di energie rinnovabili e misure per aumentare l'efficienza energetica
    • mobilità e trasporti rispettosi dell'ambiente
    • misure per l'uso parsimonioso dell'acqua (apparecchi a basso consumo, sistemi recupero acqua piovana)
    • sostegno all'agricoltura bio