Forza idrica

Potenziale dell’acqua potabile e delle acque di scarico

Negli impianti di distribuzione di acqua potabile si sfrutta la differenza altimetrica tra la fonte e il serbatoio per produrre energia mediante turbine. Si tratta di un sistema molto ecologico poiché praticamente non comporta nessun intervento sull’ambiente e non produce alcuna emissione.

Il Comune/l’approvvigionamento idrico/l’IDA fornisce informazioni sulle quantità di acqua e sulle fonti.
Regola generale: la quantità media di acqua [l/s] * altezza di caduta [m] * 7 indica la potenza [W].
L’utilizzazione potrebbe risultare interessante a partire da una potenza di 5 kW; in ogni caso è consigliata a partire da 20 kW.

Spesso questo sistema di sfruttamento dell’acqua viene adottato in occasione di risanamenti. Vale la pena effettuare un’attenta analisi delle condutture da risanare.

Potenziale delle acque superficiali

La sovranità sulle acque pubbliche compete (perlopiù) ai Cantoni. Si consiglia quindi di contattare il servizio specializzato cantonale e consultare eventualmente i piani direttori e i piani di utilizzazione delle acque.

Indizi per un possibile sfruttamento provengono dagli utilizzi in epoche passate: mulini, segherie, industria. Inoltre online sono consultabili carte federali sul potenziale delle piccole centrali idroelettriche e sugli aspetti di protezione della natura (IFP e zone golenali di importanza nazionale).

Possibili misure

Ulteriori informazioni