Biomassa umida

In Svizzera si stima un potenziale della biomassa di 3600 GWh elettrico e 4600 GWh termico (fonte: Potentiale zur energetischen Nutzung von Biomasse in der Schweiz – Potenziali di utilizzo della biomassa per la produzione di energia in Svizzera, UFE 2004).

Nell’ambito di questo rilevamento del potenziale vengono considerati esclusivamente i rifiuti organici (sono escluse quindi le piante energetiche e le materie prime rinnovabili). Inoltre si ipotizza che il biogas (metano) venga trasformato in energia elettrica in una centrale termoelettrica a blocco.

L’analisi del potenziale viene effettuata sulla base di semplici parametri, ad es. i capi di bestiame (statistica UST) o le quantità di rifiuti verdi (Comune).

Possibili misure

  • Se risulta un potenziale superiore a 250 MWh effettuare ulteriori accertamenti.
    • Qualora si progetti un impianto a biogas, è necessario collaborare con fornitori di substrato anche al di fuori del Comune (co-substrati dalla gastronomia, produzione di alimentari ecc.). Inoltre è importante coinvolgere attivamente gli agricoltori.
    • L’ubicazione è decisiva: deve essere possibile sfruttare il calore residuo; la distanza dai centri abitati è di almeno 300 m.
    • Se nel Comune esiste un impianto di depurazione delle acque (IDA): nell’ambito delle successive modifiche costruttive verificare se è possibile attuare un’ottimizzazione energetica dell’IDA. Per informazioni consultare anche il sito www.bfe.admin.ch/infrastrukturanlagen

      Ulteriori informazioni