Energie rinnovabili

Le stime dei potenziali forniscono indicazioni sul futuro utilizzo delle energie rinnovabili, sugli ambiti in cui il Comune dovrebbe intervenire in modo prioritario e sull’ambito che presenta il maggior potenziale. Tuttavia queste analisi dei potenziali non rappresentano degli studi dettagliati né forniscono indicazioni sulle modalità d’intervento.

Sole

L’energia solare, che giunge sulla superficie terrestre sotto forma di luce e calore, può essere sfruttata in diversi modi: per la produzione diretta di elettricità mediante pannelli fotovoltaici, per la produzione di energia termica attraverso collettori solari (acqua calda e come integrazione agli impianti di riscaldamento), per processi chimici e produzione di elettricità attraverso sistemi di concentrazione. Più »

Vento

L’energia cinetica del vento, ossia le masse di aria circolanti nell’atmosfera, viene sfruttata sin dall’antichità per produrre energia dall’ambiente e impiegarla per scopi tecnici. In passato si utilizzavano perlopiù mulini a vento o navi a vela, mentre oggi la principale forma di sfruttamento dell’energia eolica è la produzione di elettricità mediante gli impianti eolici. Più »

Legno

In Svizzera il legno viene utilizzato principalmente per tre scopi: legname in tronchi 52%, legno industriale 11% e legno da energia 36%. In alcuni casi, a seconda dei prezzi di mercato del legno, l’utilizzo del legno da energia fa concorrenza agli altri utilizzi. Più »

Biomassa umida

Solitamente la biomassa umida viene fatta fermentare e trasformata così in biogas. Questo viene perlopiù trasformato in energia elettrica e calore nelle centrali termoelettriche a blocco; negli impianti grandi una parte viene trattata e immessa nella rete del gas naturale. In Svizzera è preminente l’utilizzo dei rifiuti organici provenienti dall’agricoltura (liquame, letame), dai Comuni (rifiuti verdi da: manutenzione del paesaggio, superfici naturali protette, infrastruttura di trasporto, fanghi di depurazione), dalle economie domestiche (raccolta differenziata dei rifiuti verdi) e dai settori industria e commercio (produzione di alimentari, gastronomia). Più »

Calore ambientale

Il calore si immagazzina ovunque intorno a noi: nell’aria, sotto la superficie terrestre, nelle acque di scarico, nei laghi e nei fiumi. Esso può essere utilizzato in particolare per la produzione di calore e freddo. Le pompe di calore prelevano il calore ambientale e attraverso un processo circolare producono da tre a quattro chilowattora di energia termica utilizzando un solo chilowattora di energia elettrica per il funzionamento di un compressore. Più »

Forza idrica

L’acqua fornisce il 56% della produzione nazionale di elettricità ed è la nostra principale fonte indigena di energia rinnovabile.

In Svizzera per piccole centrali idroelettriche si intendono gli impianti di potenza meccanica media non superiore a 10 MW. Oggi in Svizzera sono in funzione oltre 1000 piccole centrali idroelettriche. La produzione di energia elettrica in piccole centrali idroelettriche è interessante sia dal punto di vista economico che da quello ecologico e un ulteriore incremento dello sfruttamento della forza idrica con impianti di piccola potenza è senz’altro possibile. Più »